Giovedì, 05 Settembre 2013

RIFORMA DEL CONDOMINIO

È entrata in vigore martedì 18 giugno la Legge n. 220/12 sulla "riforma del condominio". La "riforma del condominio" modifica diversi articoli del Codice Civile; tra le tante modificazioni ricordiamo, in particolare:
- il distacco singolo da impianti centralizzati, ammesso a condizione che non comporti notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di spesa per gli
altri condomini. Chi si distacca dovrà comunque contribuire alle spese per la manutenzione straordinaria e la conservazione e la messa a norma dell'impianto termico centralizzato
- la possibilità di installare impianti alimentati a fonti rinnovabili - FER (ad es. solare termico, fotovoltaico) ad uso esclusivo anche su lastrici/tetti comuni
- l'approvazione delle innovazioni di particolare interesse sociale, ad es. contenimento dei consumi energetici, impianti ad energie rinnovabili, con la maggioranza degli intervenuti e metà del valore dell'intero edificio.

La riforma modifica anche le disposizioni in materia di:
- cambi di destinazione d'uso delle parti comuni
- interventi su parti di proprietà
- rettifica o modifica delle tabelle millesimali
- nomina dell'amministratore
- sito web
- detenzione degli animali domestici.

Altro in questa categoria: QUALIFICAZIONE FER »